Archivio annuale 2018

6a giornata | Colpaccio a Montoro: Banzano – Sporting Audax San Severino 1-2

Colpaccio dello Sporting Audax San Severino nella sesta giornata di campionato: la formazione di Gianni Esposito sbanca il Comunale di Montoro battendo l’ormai ex capolista Banzano.

Già al pronti via lo Sporting mette in chiaro le sue intenzioni prendendo possesso del gioco e passando subito in vantaggio con Altimari che finalizza un pregevole assist di Abate. Anche passando in vantaggio la formazione di Esposito non si ferma e potrebbe anche già chiudere il match con Orabona e ancora Altimari ma il portiere Langella mette una pezza preziosa con alcuni interventi super.

Nella ripresa la musica non cambia ma lo Sporting perde Abate per espulsione e si ritrova in dieci. Il Banzano cerca di approfittarne e Lioi al 86’, nel tentativo di liberare la propria area, mette giù un avversario e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dal dischetto Capriolo realizzerà il momentaneo 1-1.

Nonostante il pareggio lo Sporting ci crede e si butta in avanti e la caparbietà degli uomini di Esposito viene premiata in pieno recupero: Orabona, in un’incursione delle sue in area avversaria, anticipa il portiere avversario che lo mette giù. Il direttore di gara indica il dischetto senza esitazioni. Lo stesso Oraborano si porta al tiro dagli undici metri e non fallisce per la gioia finale dei suoi compagni, panchina compresa.

Per la squadra del presidente Luigi Abate una pronta risposta alla sfortunata battuta d’arresto interna con il San Valentino di sette giorni prima.

 

BANZANO CALCIO – SPORTING AUDAX SAN SEVERINO     1-2

Marcatori: 1’pt Altimari (S), ’87st Capriolo (B) su rigore, 94’st Orabona (S) su rigore.

Banzano: langella, Del Vacchio, De Stefano, Maffei (20’ st Giliberti), De Stefano M., Capriolo, De Stefano A. (18’ st De Piano), Zarra, Natale, Troisi, Nevola (16’ st Faggiano). All.: Casalis

Sporting Audax San Severino: Della Spada, Caldarelli, Saulle, De Pascale, Lioi, Cilento, Altimari (22’ st Rodia, 30’ st Pierri), Abate, Sica, Orabona, Ragosta. All.: Esposito

Arbitro: Mangone di Salerno

Note: Amministi Maffei, Saulle, Lioi, Sica, Ragosta, Altimare. Espulso: Abate.

 

10 settembre 2018

5a giornata | Tonfo inatteso: Sporting A. San Severino – San Valentino 1-2

Senza dubbio la più brutta gara della stagione, nonostante il dominio territoriale mai in discussione e le occasioni create. Per lo Sporting Audax San Severino arriva così il severo giudizio del campo al termine di una prestazione che non è stata preceduta dal giusto approccio. Abulica, lenta, scontata, la formazione di Gianni Esposito non ha offerto la solita prova spumeggiante a cui ha ormai abituato i suoi sostenitori ed ha pagato dazio forse eccessivo ma di cui far tesoro per il futuro.

Per la verità protagonista è stata anche la sorte, mai benevola con i ragazzi del presidente Luigi Abate in tutti i 90’. Già al pronti via il segnale che non sarebbe stato un pomeriggio piacevole: neanche un giro di lancette che il San Valentino passa in vantaggio realizzando con Longobardi un calcio di rigore per un ingenuo fallo da rigore in area di Ragosta su Schiavone.

Lo Sporting si getta alla ricerca del pari ma più passa il tempo e più appare chiaro che la squadra di casa non rimetterà le cose a posto. Sulla sua strada la formazione di Esposito troverà, oltre alla sua impensabile (a volte anche irritante…) mancanza di idee e forte imprecisione nelle opportunità ottenute, anche un super Giugliano. Il portiere del San Valentino conserverà con bravura ed efficacia la vittoria, risultando determinante più di una volta. Sia nella prima frazione che nella seconda la squadra di casa svilupperà una serie di azioni con cui chiuderà gli avversari nella sua metà campo ma senza ricavarne nulla. Anzi, sarà il San Valentino, nell’unica azione del secondo tempo, a centrare il raddoppio con una classica azione di contropiede che troverà Squitieri finalizzatore di un lungo lancio di Palazzo. Una rete che taglia le gambe ad Orabona e compagni. Il gol per la squadra di casa, quello del 1-2, arriverà su mischia in area solo al 38’ della ripresa. Ci penserà ancora una volta Lioi a fare il mestiere degli attaccanti ed a segnare la sua seconda rete in due partite. Per la verità in rete ci andrà anche Orabona in pieno recupero ma l’arbitro annullerà per un fuorigioco assai dubbio.

Il triplice fischio il via ai festeggiamenti degli avversari, accompagnati da un manipolo di tifosi che hanno continuamente sostenuto i giallorossi. Per Esposito ed i suoi uomini un tonfo su cui meditare e parecchio.

 

SPORTING AUDAX SAN SEVERINO – SAN VALENTINO 1- 2

Sporting Audax San Severino: Della Spada, Caldarelli, Ragosta, Rodia, Lioi, Cilento, Gagliardi, Abate, Sica V. (dal 20′ st De Luca), Orabona, De Angelis (dal 32′ st Sica G.). All. Esposito.

San Valentino: Giugliano, Palazzo, Corrado, De Biase, Carbone, D’Ambrosio, Carotenuto (dal 25′ st Annunziata), Capistrano, Longobardi A. (dal 45′ st Marrazzo), Murolo (dal 32′ st De Giulio), Schiavone ( dal 15′ st Squitieri). All. Longobardi S.

Arbitro: Andrea Masucci di Napoli

Marcatori: 2′ Longobardi (r.), 32′ st Squitieri, 38′ st Lioi.

Note: spettatori 100 ca. di cui una trentina ospiti.

 

3 novembre 2018

4a giornata | Lioi affonda la capolista: Sporting A. San Severino – Pro Sangiorgese 1-0

Con un’incursione delle sue in area, alla Bonucci per intenderci, Enzo Lioi mette di testa il sigillo ad una partita dominata sotto il profilo del gioco, soprattutto nella ripresa, e delle occasioni, se si tiene conto che il migliore degli avversari è stato il portiere Di Filippo che ha neutralizzato un calcio di rigore e negato un passivo ancora più severo ai suoi compagni con una serie di interventi decisivi. Un risultato finale che conferma la presenza dello Sporting Audax San Severino nelle posizioni di vertice e, forse, ridimensiona le ambizioni di “ammazza campionato” della Pro Sangiorgese, fino all’incontro con i ragazzi di mister Esposito ancora imbattuta ed a punteggio pieno.

E’ stata comunque una gran bella gara, forse un po’ troppo nervosa, ma ben condotta da entrambe le squadre. Partita che inizia subito su ritmi alti, entrambe le squadre si danno battaglia non a caso nella prima frazione di gioco l’arbitro è costretto ad interrompere il gioco più volte. Dopo pochi minuti è lo Sporting ad andare vicino al goal con De Angelis, ma il suo colpo di testa termina fuori dallo specchio della porta. La Pro Sangiorgese non ci sta e prova e reagire prima con il numero 10, De Girolamo, che con un colpo di testa prova a sorprendere Della Spada e successivamente con Santoriello che sugli sviluppi di un calcio d’angolo sfiora l’incrocio dei pali. Alla mezzora circa Caldarelli dopo una splendida cavalcata sulla destra viene messo giù da Nocera, l’arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto per lo Sporting. Dagli undici metri si presenta Orabona che si fa ipnotizzare da Di Filippo abile ad intuire la conclusione del bomber. Dopo il calcio di rigore sbagliato dai padroni di casa la partita si incattivisce per un presunto contrasto a palla lontana tra Santoriello e Caldarelli con quest’ultimo che resta a terra. Le proteste della panchina dello Sporting Audax non mancano, ma la situazione dopo alcuni minuti sembra rientrare e l’arbitro fa riprendere il gioco. Il primo tempo termina quindi con il risultato di 0 a 0.

Nella ripresa parte bene lo Sporting San Severino che al 5’ del secondo tempo sfiora la rete prima con Orabona che prova a sorprendere Di Filippo sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite, ma l’estremo difensore ospite è abile a respingere lateralmente e a chiudere successivamente su Ragosta. Passano pochi minuti ed è ancora Di Filippo a negare il goal ai padroni di casa superandosi su un colpo di testa di Caldarelli. Al 20’ circa il numero 7, Gagliardi, scappa alla retroguardia avversaria, ma sbaglia l’ultimo controllo e si fa recuperare dai difensori della Pro Sangiorgese. Dopo pochi lo stesso Gagliardi viene ammonito dal giudice di gara per una presunta simulazione nell’area di rigore avversaria. I padroni di casa hanno il pallino del gioco in pungo, ma ciò nonostante non riescono a sbloccare il risultato, complice l’eccellente prestazione di Di Filippo. Mister Cuccurullo nota il momento di difficoltà della sua squadra ed inserisce De Filippo e Guariniello rispettivamente per Morrone e Ansalone. Al 33’ minuto arriva finalmente il goal dello Sporting Audax SAn Severino grazie al centrale difensivo Enzo Lioi che sfrutta al meglio un calcio di punizione battuto da Ragosta e con una sontuosa girata di testa batte un’incolpevole Di Filippo. Al 40’ circa della ripresa il giudice di gara è costretto, come nel primo tempo, a sospendere il match per alcuni minuti a causa di una diatriba tra i componenti della panchina dello Sporting Audax ed alcuni supporter della Pro Sangiorgese che non ci stanno a vedere la loro squadra soccombere sul campo e cercano di innervosire i giovani padroni di casa. La tensione continua anche nel rettangolo di gioco e il signor Sannino è costretto ad espellere De Pascale e De Girolamo. Alla ripresa del gioco la Pro Sangiorgese sfiora la rete del pareggio con Pisapia che da due passi non riesce ad insaccare la rete del possibile pareggio. Lo stesso Pisapia successivamente prova ad impensierire Della Spada con un tiro dall’interno della area piccola, ma la sua conclusione viene smorzata da Cilento. A pochi minuti dal triplice fischio è lo Sporting Audax ad avere l’opportunità di raddoppiare con Orabona, ben servito da Sica, ma De Filippo è abile ancora una volta a mettere una pezza e ad uscire chiudendo lo specchio al bomber. E’ l’ultima azione del match, il triplice del direttore di gara sancisce il giusto risultato per quanto visto in campo.

 

SPORTING AUDAX SAN SEVERINO  –  PRO SANGIORGESE     1 – 0

Marcatore: 33’ st Lioi.

Sporting Audax San Severino: Della Spada; Caldarelli, Lioi, Cilento, De Pascale, Abate; Sica V., De Angelis (30’st De Luca), Ragosta, Gagliardi (40’st Pierri), Orabona. A disposizione: Cuccurullo, Sica G., Grassadonia, Saulle, Tabatabie.

Allenatore: Esposito

Pro Sangiorgese: Di Filippo; Pisapia, Nocera, D’Auria, Ansalone (30’st Guariniello); Morrone (22’st De Filippo), Federico, Di Balsamo (33’st Cuomo); Santoriello, Federico, Schiavi. A disposizione: Grimaldi, Izzo, Cavallaro, Vescovo, Giarletta.

Allenatore: Cuccurullo

Arbitro: Sannino di Torre Annunziata

Note: Giornata nuvolosa. Spettatori 200 circa. Ammoniti: De Angelis (SA), Federico (PS), Gagliardi (SA), Cuomo (PS). Espulsioni: De Pascale (SA) e De Girolamo (PS) per doppia ammonizione.

 

27 ottobre 2018

 

3a giornata | A Tramonti finisce a reti inviolate

Sport Club Tramonti e Sporting Audax San Severino si dividono la posta, nel match pomeridiano di sabato al Franco Amato, valido per la terza giornata. La partita è terminata a reti inviolate, con la formazione di casa che ha tentato con le unghie e con i denti di trovare il vantaggio.

La partita inizia da subito aggressiva, con la squadra allenata da Apicella che ostenta un pressing aggressivo, con i primi cinque minuti di studio da parte delle compagini. Al minuto otto ci prova capitan Nicola Giordano dal limite, non è il suo piede e la palla termina fuori. Il Tramonti si prende nuovamente la scena al 16’, quando Nick Giordano incrocia di destra un pallone da fuori area, ma Della Spada è bravo a respingere in tuffo sulla sua sinistra. I gialloverdi monopolizzano la metà campo avversaria, ed al 32’ si guadagnano un calcio di punizione: Criscuoli batte, ma la palla è telefonata per l’estremo difensore neroverde. Otto minuti si è assistito all’ultima vera occasione da rete del primo tempo, su rimessa laterale di Lupo, Della Pietra gira di testa verso il primo palo, dove si trova Moreno Giordano che calcia a rete, ma trova l’opposizione di un ottimo Della Spada. Il primo tempo si chiude con uno Sporting Audax che non riesce minimamente ad impensierire la difesa avversaria, che gestisce bene le poche folate avversarie.

Nella seconda frazione di gioco, il Tramonti riprende a tessere il proprio gioco da dove ha lasciato, ma l’Audax inizia a fare capolino dopo i primi dieci minuti. All’11’ De Luca lancia dalla trequarti il terzino Abate, che con un bel tiro di sinistro calcia verso la porta, ma la palla si spegne sul fondo. Cinque minuti dopo, il Tramonti replica con un bel lancio di capitan Giordano, che innesca Antonio Amato, che batte in velocità il proprio marcatore, ma a tu per tu con Della Spada, spreca l’occasione del gol del vantaggio. Al 31’ il gioco dei padroni di casa viene spezzato e lo Sporting Audax racimola un calcio di punizione: Valerio Sica pennella un bel pallone di sinistro, dalla trequarti, Orabona in area incrocia di destro una palla velenosa, bloccata in tuffo da D’Antuono. Il Tramonti si rende pericoloso in quattro occasioni nel finale ma è poco cinico, ma tra i suoi sarà proprio l’estremo difensore D’Antuono a salvare il risultato, su un tiro di Valerio Sica, che il portiere spedisce sopra la traversa. Il risultato del “Franco Amato”, mantiene le due formazioni appaiate in classifica con 4 punti nelle prime tre uscite. (da positanonews.it)

 

S.C. TRAMONTI – SPORTING AUDAX SAN SEVERINO    0-0
TRAMONTI: D’Antuono, Lupo (40’ st Buonocore G.), Buonocore V., Marigliano (39’ st Giordano F.), Passaro, Giordano Mor., Amato A., Della Pietra (34’ st Amato D.), Napodano (43’ st Di Paolo), Criscuoli, Giordano N. (41’ Apicella) (A disp: Lucibello, Di Paolo, Apicella, Giordano F., Buonocore G., Amato D., Imparato) All: Apicella
SPORTING AUDAX: Della Spada, Caldarelli (47’ st Tabatabie), Ragosta, Abate, Lioi, Cilento, Sica V., Rodia, De Pascale (21’ st Altimari), Orabona, De Luca (37’ st Pierri) (A disp: Cuccurullo, Pierri, Altimari, Tabatabie, Sica G.) All: Esposito
Arbitro: Benvenuto di Nocera Inferiore
Note: tempo sereno, circa 200 spettatori. Recupero: 4’ st. Ammoniti: Marigliano, Passaro, Amato A., Della Pietra, Amato D.; Ragosta.

 

21 ottobre 2018

 

 

Coppa Campania | Intercampania – Sporting Audax San Severino 0-2

Con il successo di ieri sera allo “Squitieri” di Sarno contro l’Intercampania lo Sporting Audax San Severino chiude al primo posto del girone n. 26 di Coppa Campania e passa ai 16mi.

Grazie alle reti di Rodia e De Luca la squadra di Gianni Esposito centra un altro importante tassello della sua stagione appena all’inizio.

Vittoria da archiviare subito però, ai neroverdi del presidente Luigi Abate tocca rituffarsi subito in clima campionato perchè all’orizzonte si profila la non facile trasferta di Tramonti.

La Coppa Campania torna mercoledì 31 ottobre 2018 con la gara d’andata dei sedicesimi. Sul cammino dello Sporting Audax San Severino subito un banco di prova durissimo: la fortissima Pro Sangiorgese. La gara di ritorno è prevista per mercoledì 14 novembre 2018. Resta da definire chi giocherà per prima tra le mura amiche.

 

18 ottobre 2018

2a giornata | Sporting Audax San Severino – Lavorate Calcio 5-0

Torna al successo lo Sporting Audax San Severino e lo fa in maniera roboante, surclassando il Lavorate. Dopo l’esordio negativo in campionato contro l’Atletico Faiano, la squadra del presidente Luigi Abate era alla ricerca di un pronto riscatto e di risposte, tenuto anche conto dei numerosi assenti (ben otto) tra squalificati, infortunati ed indisponibili. E la risposta è arrivata anche se parzialmente soddisfacente. Nonostante l’evidente superiorità tecnica i ragazzi di Gianni Esposito si sono fatti coinvolgere dalle continue provocazioni degli avversari che hanno intuito la presunta fragilità emotiva degli avversari. E così, prima di vedere all’opera il vero Sporting è dovuto passare ben un tempo dove il fallo sistematico ed il parapiglia hanno preso il sopravvento sul gioco. Basta considerare che nelle file avversarie sono stati ben sette i giocatori finiti sul taccuino del direttore di gara, anche se con colpevole ritardo: sei ammoniti ed un espulso. Lo Sporting Audax San Severino ha incassato, dal canto suo, un rotondo successo davanti al pubblico amico e questa basta per ripagare in parte una prestazione fatta di alti e bassi.

Nonostante un inizio dove di calcio giocato se n’è visto ben poco la compagine di casa poteva passare già all’11’ quando Altimari, ben trovato in piena area e davanti alla porta sguarnita, non è riuscito a piazzare la zampata vincente.

Il Lavorate ha cercato di portarsi dalle parti dell’area di Della Spada verso il 16′ con una punizione di Squillante che è finita alta di poco.

Al 17′ l’episodio chiave che ha cambiato le sorti della gara: Valerio Sica, lanciato in area, è chiuso a sandwich da due avversari e l’arbitro, senza un secondo d’esitazione, assegna il penalty. Dal dischetto Orabona non falliva nonostante l’intuito del portiere ospite.

A quel punto la gara si è incanalata verso il controllo dello Sporting ed il Lavorate che ha cercato di trovare lo spunto giusto. Ma è la squadra di casa, a pochi minuti della fine della prima frazione, a sfiorare la rete con una bella iniziativa di Abate che scappa sulla fascia sinistra al controllo del diretto avversario per scoldellare in mezzo appena giunto sulla linea di fondo, peccato che nessuno dei suoi compagni lo segua adeguatamente.

Si va al riposo e negli spogliatoi arriva il richiamo di mister Esposito che invita i suoi a cambiare spartito. E così è.

Al pronti, partenza, via della ripresa lo Sporting potrebbe già raddoppiare con Tabatabie che, imbeccato da destra da Caldarelli, praticamente a porta vuota fallisce il tapin clamorosamente!

Il Lavorate reagisce con l’iniziativa di Aufiero che impegna Della Spada a terra.

Al 54′ altra clamorosa occasione fallita dalla squadra di casa: Altimari, lanciato verso la porta sul filo del fuorigioco, si trova tutto solo davanti al portiere avversario ma insiste troppo nella ricerca del colpo ad effetto e perde l’attimo propizio. Nel frattempo arriva anche Orabona che riceve la sfera ma incredibilmente la spedisce fuori a porta praticamente vuota.

Il Lavorate cerca come può di contenere l’evidente e crescente predominio dei padroni di casa e la mette sul fisico ma alla fine paga dazio: al 57′ l’arbitro esibisce il cartellino rosso a Savino all’ennesimo intervento rude sugli avversari.

A questo punto lo Sporting sfrutta ancora di più gli spazi ed a beneficiarne è Gagliardi, subentrato a Tabatabie, che al 65′ si esibisce nel suo show preferito: semina un bel po’ di avversari in slalom, alla sua maniera, e firma il raddoppio.

La squadra di Sarno non sa come fermare lo Sporting e nel giro di tre minuti arriva il poker: al 29′ ed al 32′ Orabona si esibisce nel suo repertorio di bomber prima di lasciare il campo tra gli applausi per la sua prima tripletta in campionato, sostituito da De Luca.

E proprio De Luca si ritaglia il suo spazio praticamente da subito grazie a Caldarelli che, con una delle sue classiche percussioni dalla destra, all’81’ invita De Luca alla conclusione vincente. E’ il 5-0.

Quello che verrà dopo sarà solo controllo del gioco e voglia di non infierire sull’avversario, ormai mortificato dal risultato. Per la squadra di Giovanni Esposito un ottimo risultato per rimettere a posto la classifica e guardare al futuro con maggiore fiducia.

 

SPORTING AUDAX SAN SEVERINO – LAVORATE CALCIO     5 – 0

Marcatori: al 18′ p.t. Orabona su rig., al 20′ s.t. Gagliardi, al 29′ ed al 32′ s.t. Orabona, al 36′ s.t. De Luca.

Sporting Audax San Severino: Della Spada, Caldarelli, Ragosta, Rodia, Lioi, Cilento, Altimari, Abate, Sica V., Orabona, Tabatabie. A disp.: Coccorullo, De Pascale, De Luca, Gagliardi, Sica G.

All.: Esposito

Lavorate Calcio: Nasta, Piscosquito, Rainone, Aufiero, De Biase C., Di Salvatore, Gigi, Sabatino, Squillante, Savino, Albero G. A disp.: Lanzetta, Albero L., Manfredonia, Citarella, De Biase A., Esposito.

All.: Manna

Arbitro: Tortoriello di Nocera Inferiore

Note: Temperatura mite, terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Sica V., Orabona e Caldarelli per Sporting; Savino, Citarella, De Biase C., Esposito, Lanzetta, Rainone, De Biase A., per Lavorate. Espulso: Savino del Lavorate.

 

13 settembre 2018

Domani esordio casalingo contro il Lavorate con diretta Facebook

Esordio casalingo dello Sporting Audax San Severino domani pomeriggio nel campionato di Prima Categoria. La formazione di Gianni Esposito, dopo la battuta d’arresto di domenica scorsa a Pontecagnano contro il Faiano, affronterà tra le mura amiche il Lavorate di Sarno.

Calcio d’inizio alle ore 15,30. Prevista anche la diretta Facebook.

 

12 settembre 2018

1a giornata | Male la prima, gli uomini di Esposito cadono a Pontecagnano

Comincia nel peggiore dei modi l’avventura dello Sporting Audax San Severino nel campionato del girone E di Prima Categoria. L’undici di Gianni Esposito esce sconfitto per 2-1 dal confronto esterno contro l’Atletico Faiano.

“Man of the Match” è stato Benedetto Mingo, autore di una doppietta. La prima rete è stata realizzata in contropiede, con ripartenza iniziata dallo stesso con recupero palla a centrocampo, apertura veloce per Marotta che si prende tutta la fascia e crossa al centro dove si fa trovare pronto ancora Mingo che con una forte elevazione stacca e insacca, nulla da fare per il portiere ospite.

Gli uomini del Faiano sembano controllare la partita, ma lo Sporting Audax San Severino viene fuori alla distanza e si rende concretamente pericoloso con l’ex Giuliani che su punizione imbecca alla perfezione Lioi che di testa insacca quasi allo scadere della prima frazione per il momentaneo 1-1.

Nella ripresa le due squadre fanno molto possesso palla, molti falli e molti gialli, si gioca soprattutto a centrocampo, poche le palle da gol.

All’80’ episodio dubbio in area granata con Magazzeno che cade a terra, colpito forse da un avversario, e l’arbitro nel dubbio espelle il difensore e l’attaccante subentrato De Angelis, quest’ultimo incredulo, del tutto estraneo all’accaduto. La ciliegina sulla torta di un arbitraggio non idoneo.

A cinque minuti dalla fine, sull’ennesima ripartenza con palla scodellata al centro, arriva il raddoppio dell’Atletico, sempre con Mingo bravo ad anticipare il portiere in uscita.

Sulla rete avversaria gli uomini di Gianni Esposito, nel frattempo espulso per eccessive proteste nei confronti dell’arbitro, non riuscivano a trovare più la concentrazione giusta per centrare almeno un pareggio che avrebbe salvato capra e cavoli.

7 ottobre 2018

Coppa Campania, esordio con un poker

Rotondo successo dello Sporting Audax San Severino che sul campo di casa ha superato 4-0 il San valentino 1975: comincia così, nel migliore dei modi, l’esordio nel primo turno del girone 26 di Coppa campania di Prima Categoria.

Sabato pomeriggio la compagine di Gianni Esposito ha avuto la meglio sugli avversari dell’Agro che nulla o quasi hanno potuto contro De Angelis e compagni che, dopo il periodo iniziale di studio, hanno saputo prendere le redini del match e condurlo in porto fino alla fine con il corposo risultato.

Sugli scudi l’attaccante Michele De Angelis che si regala una doppietta ma a scrivere il proprio nome nel tabellino delle reti Sporting c’è anche il “sempreverde” Orabona.

La partita si decide nel giro di una decina di minuti della prima frazione: prima con De Angelis al 24′ finalizza di testa un calcio d’angolo ben battuto da Ragosta e poi quando al 34′ un difensore avversario, nel tentativo d’intercettare un passaggio filtrante di Orabona, sorprende il proprio portiere e buca la sua porta.

Per il resto è predominio Sporting Audax San Severino che concede pochi spazi al San Valentino che con Squitieri al 40′ si affaccia dalle parti di Della Spada, senza però la mira giusta.

A pochi minuti dalla fine della prima frazione il n. 9 del San Valentino 1975 Longobardi combina la frittata: già ammonito per proteste, reitera il suo comportamento nei confronti dell’arbitro e si becca il secondo giallo, lasciando così i suoi compagni con un uomo in meno.

Nella ripresa la musica non cambia, con lo Sporting Audax San Severino che resta padrone del campo. Al 52′ il capolavoro del match porta la firma di Gianluigi Orabona che prima difende caparbiamente il possesso di palla e poi in rovesciata beffa il diretto marcatore ed il portiere avversario, siglando così il 3-0.

Il poker si concretizza al 71′ con De Angelis che, dopo un’azione devastante di Giuliani nella metà campo del San Valentino, mette in rete facile facile.

La supremazia Sporting Audax si manifesta ancora nel minuti finali con Abate che centra l’incrocio dei pali e Tabatabie che sfiora di pochissimo la trasversa.

Il triplice fischio del direttore di gara mette fine ad un match a senso unico.

A fine gara il pensiero di tutti è andato inevitabilmente al compianto Sabatino Mele che in settimana è improvvisamente scomparso, il successo è dedicato indubbiamente a lui.

 

30 settembre 2018

Coppa Campania di Prima Categoria: sabato esordio nel girone contro il San Valentino 1975

Da sabato si parte. Dopo la chiusura dei termini per le iscrizioni ai vari campionati, ed in attesa dei relativi calendari, sono stati resi noti i gironi della Coppa Campania di Prima Categoria e le gare del primo turno.

Per lo Sporting Audax San Severino è stato sorteggiato un girone senza dubbio impegnativo, il numero 26, con il San Valentino 1975 e l’Intercampania.

Si comincia già sabato con il primo turno: per i ragazzi di mister Esposito esordio casalingo contro il San Valentino 1975. Il secondo turno è previsto per mercoledì 10 ottobre mentre l’ultima giornata del girone si disputerà mercoledì 17 ottobre.

 

27 settembre 2018