12ma giornata | Bomber Orabona firma l’ultimo successo del 2018: Real San Felice – Sporting Audax San Severino 1-2

12ma giornata | Bomber Orabona firma l’ultimo successo del 2018: Real San Felice – Sporting Audax San Severino 1-2

La squadra del presidente Luigi Abate chiude il 2018 con un nuovo successo (il settimo di fila) e da seconda in classifica (anche se fra qualche settimana la storia potrebbe dire cose diverse…) del girone E della Prima Categoria della Campania. Sul difficile campo del Real San Felice di Montoro Inferiore lo Sporting Audax San Severino mette a segno l’ennesimo colpaccio e si tiene nei quartieri alti della classifica. Per i ragazzi di Esposito però non è stata una gara facile. Il campo in terra battuta ha sicuramente condizionato la prova della squadra, condita anche dalla consapevolezza delle rispettive posizioni di classifica. Un errore di valutazione, perché l’undici di mister Arnone è scesa in campo concentrata e combattiva, intenzionata a rendere dura la vita a Orabona e soci. E così è stato.

In avvio di gara il Real San Felice si presente subito dalle parti di Cuccurullo: al 4’ Jallow mette Lanzara in condizione di tirare a botta sicura ma l’estremo difensore ospite fa buona guardia.

Lo Sporting Audax San Severino, dal canto suo, comincia a macinare gioco ed al 7’ Sica lancia Altimari sulla sinistra, il 7 sanseverinese entra in area, salta un avversario ma non imprime giusta forza alla sfera che è preda di De Sio.

Passa appena un minuto e lo Sporting va in vantaggio. Rodia ispira Caldarelli che scappa sull’out destro palla al piede. Una volta giunto sulla linea di fondo pennella per l’accorrente De Angelis che sul primo palo manda fuori causa il direttore marcatore di tacco, servendo una palla d’oro ad Orabona che al centro dell’area piccola fulmina De Sio. La squadra di Esposito cerca di gestire la partita ma il San Felice non vuole subire e cerca in qualche maniera di avvicinarsi dalle parti dell’area sanseverinese. C’è però la premiata ditta Lioi-Cilento che con un po’ di mestiere, e qualche volta con il fuorigioco, neutralizzano il combattente Lanzara.

Al 39’ lo Sporting potrebbe anche raddoppiare, con Ragosta che dalla sinistra invita Orabona ma De Sio, stavolta aiutato dall’istinto, devia quanto basta perchè il tiro del bomber finisca fuori di un nonnulla.

Al 43’ il Real San Felice riesce ad avvicinarsi alla porta avversaria, con Lauro che imbecca De Piano ma il tiro è preda di Cuccurullo. Si va così al riposo.

L’avvio di ripresa è choc, con il San Felice che trova il pari a sorpresa: al 2’ su di un lancio verso destra Ragosta sbaglia l’intervento mettendo Lanzara di trovarsi tutto solo nei pressi del vertice dell’area di rigore. Il numero 9 di casa non ci pensa due volte e spara verso la porta: il tiro è a parabola e s’infila nel sette opposto, imprendibile per Cuccurullo. Davvero un gran gol.

Lo Sporting cerca di reagire, passano i minuti, ma il San Felice si chiude nella propria metà campo. Esposito manda in campo Gagliardi, Mercogliano e Minella per dare una svolta alla partita ma davanti all’area di De Sio c’è troppo traffico e trovare uno spazio dove inserirsi è davvero difficile.

Al 37’ arriva l’episodio chiave. Da un calcio d’angolo un difensore del San Felice intercetta il pallone nettamente in area con la mano e l’arbitro, posizionato molto bene, non ha neanche un’esitazione e indica il penalty. Sul dischetto si presenta bomber Orabona che con un tiro da brividi piazza il pallone sotto la pancia di De Sio, firmando così la doppietta personale ed il successo dello Sporting. A nulla vangono i tentativi del San Felice che fino a quel momento aveva creduto di poter incassare almeno un punto. L’ultimo spunto è comunque della formazione di casa, con una punizione di Lauro che non punge. Il fischio di chiusura di Masucci di Napoli mette fine alle ostilità.

Per il San Felice la classifica si fa sempre più drammatica, per lo Sporting il cammino prosegue, anche in attesa che la giustizia sportiva faccia il suo dovere sul ricorso sullo 0-3 con il Domicella e restituisca in tre punti guadagnati sul campo. Nel frattempo il presidente Abate, mister Esposito ed i suoi ragazzi si godono le feste in attesa della ripresa del campionato.

 

Real San Felice – Sporting Audax San Severino 1-2

Real San Felice: De Sio, De Stefano M., Lauro (Coulibaly dal 43’ s.t.), Russo, Parrella, Toma, De Piano (Ragosa dal 35’s.t.), Avagliano, Lanzara, Jallow, De Stefano L. (Camara dal 6’s.t.). A disp.: Izzo G., D’Auria, Faggiano, Della Mura, Izzo A., Traore. All.: Arnone

Sporting Audax San Severino: Cuccurullo, Caldarelli, Ragosta (Bracciante dal 47’ s.t.), Rodia (Gagliardi dal 20’s.t.), Lioi, Cilento, Altimari (Minella dal 30’s.t.), Abate, Sica, Orabona (Bevilacqua dal 41’s.t.), De Angelis (Mercogliano dal 9’ s.t.). A disp.: Della Spada, Nigro, Pierri, Grassadonia. All.: Esposito

Arbitro: Masucci di Napoli

Marcatori: Orabona (S.A.) al 9’ p.t.; Lanzara (R.S.) al 2’ s.t.; Orabona (S.A.) su rig. al 37’ s.t.

Note: campo in sufficiente condizioni, temperatura rigida. Spettatori 50 circa. Ammoniti: De Sio, De Piano, De Stefano L., Toma, Lioi, Cilento.

 

22 dicembre 2018

 

Info sull'autore

admin administrator