Archivio mensile ottobre 2017

Coppa Italia, contro il Vignale festival del gol con la qualificazione già in tasca

Festival del gol stasera a Prepezzano dove si affrontavano due squadre che, per motivi diversi non avevano nulla da chiedere alla gara odierna: la Sporting perché matematicamente qualificata ed il Vignale ormai virtualmente eliminato.
Mister Esposito effettua un turn-over totale dando spazio e minuti a chi fin ora si è messo poco in evidenza, Mister Rallo da parte sua fa riposare alcuni elementi mantenendo l’assetto tipo. Una partita dunque che prometteva pressocchè il nulla, partorisce invece una gara divertente e colma di azioni di rara fattura, grazie soprattutto allo Sporting che ha voglia di mettere in pratica gli insegnamenti del suo Mister e di raggiungere al più presto la condizione fisica ottimale. Il Vignale invece ci è sembrato piuttosto pigro e a corto di idee.
Le azioni si sono susseguite numerose e davvero di ottimo livello:
La partita ha inizio e al 5’ Tabatabie potrebbe già portare i suoi in vantaggio ma Leo para deviando sopra la traversa.
Risponde Marantino con un tiro al lato di poche pretese al 18 e 4’ dopo Moscariello su punizione impegna Pagano che para.
Al 32’ il gol dello Sporting, punizione di Tabatabie e barriera che devia sui piedi di Martini che si fa trovare pronto e insacca.
Passano solo 4’ minuti e Baldi pareggia approfittando di una indecisione della difesa ospite.
Il secondo tempo inizia e lo Sporting intensifica il forcing grazie ai cambi che portano nuove energia.
Al 6’ Martini tira fuori di poco.
Al 16’ Abate pesca alla perfezione Orabona che insacca il gol del vantaggio.
Al 22’ è Fiorillo ad andare a rete siglando il suo primo gol stagionale.
Lo seguirà Altimari due minuti dopo raccogliendo una palla vagante in area.
Curci chiude la girandola dei gol per i suoi insaccando al 25’ su invito di Anastasio.
Il Vignale si sveglia, ferito nell’orgoglio, e Naddeo e Cingolo accorciano la distanze ma ormai la Sporting è padrone del campo e porta a casa l’ennesima vittoria con un ruolino di marcia davvero invidiabile: 3 partire, 3 vittorie.

 

VIGNALE CALCIO 2009 – SPORTING AUDAX 3-5

VIGNALE CALCIO: 4.4.2
1.Leo, 2.Lutri, 3.Palo, 4.Baldi, 5.Camorani, 6.Viscido, 7.Marantino, 8.Giannattasio, 9.Naddeo, 10.Moscariello, 11.Di Filippo, 14.Bufano, 15.Cingolo, 16.Scarpinati, 17.Somma.
All. Manolo Rallo

SPORTING AUDAX: 4.3.3
1.Pagano, 2.Consalvo, 3.Caldarelli, 4.Abate, 5.Nigro, 6.Bevilacqua, 7.Tabatabie, 8.Festa, 9.Martini, 10.Anastasio, 11.De Luca, 12.Della Spada, 13.Curci, 14.De Caro, 15.Fiorillo, 16.Lupo, 17.Altimari, 18.Orabona.
All. Giovanni Esposito.
Arbitro: Pisacane di Castellammare di Stabia
Marcatori: Nel primo tempo al 32’Martini(S), al 35’Baldi(V).
Nel secondo tempo al 16’Orabona(S), al 22’Fiorillo(S), al 24’Altimari(S), al 25’Curci(S), 30’Naddeo(V) al 43’Cingolo(V)..
Amm.:Camorani e Scarpinati per il Vignale.
Note: Cielo sereno, spettatori circa 50, terreno in ottime condizioni.

 

18 ottobre 2017

2a Giornata – A Tramonti la prima sconfitta

La Sporting Audax si complica la vita e assapora il gusto amaro della prima sconfitta in questa stagione, ma bisogna anche dire che la compagine di Mister Esposito si è presentata al Comunale priva di ben cinque elementi infortunati e con lo stesso allenatore fuori per squalifica.
Di contro invece il Tramonti, sebbene non abbia per niente impressionato, da squadra esperta ha saputo attendere gli errori di una squadra giovane come la Sporting ed ha approfittato cinicamente meritando alla fine la vittoria.
Il trainer stabiese schiera i suoi con il classico 4.3.3., ma cambiando forzatamente gli interpreti, il Tramonti schiera un coriaceo 4.5.1 che può far storcere il naso agli spettatori ma alla luce del risultato risulta molto valido.
Inizia la gara e come al solito è la Sporting a partire con il gioco: al 5’ De caro imposta sulla sinistra e serve Altimari, l’attaccante vietrese effettua il “movimento” e crossa per Gagliardi che tutto solo in area colpisce di testa ma incredibilmente tra le braccia di D’Antuono.
Il Tramonti lascia giocare i neroverdi e Orabona viene fermato con le cattive: punizione e Gagliardi spedisce al lato di poco.
I locali capiscono che è indispensabile bloccare le giocate dell’avversario e incomincia a metterla sul “fisico”, ma a farne le spese risultano in 5’ di gioco Giordano N., Di Paolo e D’Antuono.
Al 35’ il primo tiro del Tramonti ad opera di Giordano Ma., ma la palla finisce alto sulla traversa.
Un minuto dopo uno svarione in difesa di Nigro per poco non favorisce il Tramonti ma Della Spada vigila.
La partita diventa più chiacchierata che giocata e l’arbitro pensa d fare giustizia ammonendo Orabona e Passaro.
Allo scadere Amatruda fa gridare al gol ma Della Spada lo ipnotizza, poi tutti nello spogliatoio per il thè.
Nella ripresa ci si attende una Sporting più concreta ma è il Tramonti a passare in vantaggio con Giordano N. che approfitta di un errore di valutazione di Nigro.
La reazione dei neroverdi stenta a farsi viva e allora Mister Esposito al 20’ corre ai ripari: dentro De Luca al posto di Rodia, un attaccante per un centrocampista e schieramento con un 4.2.4..
L’effetto sembra destare i salernitani che cominciano a macinare gioco come sanno: al 23’ Orabona viene anticipato di un soffio da D’Antuono, ma è al 26’ che getta letteralmente alle ortiche una favorevolissima occasione per acciuffare il pareggio tirando debolmente al lato.
Come tutti gli appassionati di questo stupendo sport, una legge non scritta si materializza inesorabile: gol mancato-gol subito e Giordano N. approfitta di un macroscopico errore di Nigro (insufficiente la sua prova) e trafigge per la seconda volta l’incolpevole Della Spada.
La partita ormai è segnata e i cambi operati da mister Esposito, oggi relegato in tribuna, non incidono più di tanto, il Tramonti incanala la gara come sa fare e incassa i primi tre punti del campionato, per la Sporting giovane ed ingenua, uno scotto da subire sulla strada della maturità.

 

 

CLUB GIOVENTU’ TRAMONTI 85 – SPORTING AUDAX 2-0

CLUB GIOVENTU’ TRAMONTI 85: 4.5.1.
1.D’Antuono, 2.Amato, 3.Di Paolo, 4.Amatruda, 5.Passaro, 6.Giordano Mo., 7.Giordano Ma., 8.Vissicchio, 9.Buonocore L., 10.Napodamo, 11.Giordano N., 13.Giunchiglia, 14.Marigliano, 15.D’Amato, 16.Imparato, 17.Buonocore G., 18.Mansi.
All. Mario Cuccurullo
SPORTING AUDAX: 4.3.3.
1.Della Spada, 2.Caldarelli, 3.De Caro, 4.Rodia, 5 Bevilacqua., 6. Nigro, 7.Gagliardi, 8.Festa, 9.Curci, 10.Orabona, 11.Altimari, 12. Pagano, 13.Consalvo, 14.Anastasio, 15.Martini, 16.De Luca, 17.Lupo, 18.Tabatabie.
All. Giovanni Esposito.
Arbitro:
Marcatori: Nel secondo tempo al 13’ e al 26’ Giordano N.(T).
Amm.:Della Spada, Caldarelli, Nigro e Orabona per la Sporting Audax.
D’Antuono, Di Paolo, Passaro e Giordano N. per il Tramonti.
Note: Cielo sereno, spettatori circa 50, terreno in ottime condizioni.

 

14 ottobre 2017

Campionato, buona la prima: Sporting Audax – Valentino Mazzola 3-0

Bissa con una convincente prestazione il successo di sabato scorso in Coppa lo Sporting Audax che nel primo match di campionato regola con un perentorio tris la Valentino Mazzola. I padroni di casa partono col piede pigiato sull’acceleratore e minacciano a più riprese la porta di Esposito mentre gli irnini rispondono con le folate offensive di Alessandro Romeo ben contenuto dall’attenta retroguardia locale che al quarto d’ora deve fare a meno di Orilia, infortunato, sostituito da Riganti. Per lui un ritorno in grande stile nei campionati Figc dopo tre anni nel CSI. A sbloccare il punteggio ci pensa al 28′ Altimari che trasforma con freddezza un calcio di rigore poi Falcone anticipa provvidenzialmente De Angelis. Il sodalizio salernitano-vietrese, senza lo squalificato Orabona, ostenta una superiorità atletica che risulterà decisiva nel computo finale. I coperchiesi iniziano meglio la ripresa ma al 22′ De Luca finalizza alla sua maniera una splendida iniziativa sull’asse Rodia-Caldarelli con il traversone del primo ad imbeccare la zampata vincente del giovane bomber ex Atletico Per Niente e Don Bosco. Il tris porta la firma di Tabatabie che, appena entrato, fa secco Esposito. Finisce così con la brillante affermazione dello Sporting Audax mentre la squadra di Turco ha ampi margini di miglioramento in attesa del ritorno in campo di Marco Romeo.

 

SPORTING AUDAX – VALENTINO MAZZOLA   3-0

SPORTING AUDAX: Della Spada, Caldarelli, De Caro, Rodia, Orilia (15′ Riganti), Bevilacqua, Gagliardi (70′ Tabatabie), Festa, De Angelis (54′ De Luca), Curci, Altimari (77′ Fiorillo). A disposizione: Auletta, Nigro, Consalvo. Allenatore: Esposito Gio.

VALENTINO MAZZOLA: Esposito Gu., Cipolletta, Bottari, Scannapieco C. (72′ Di Iorio), Falcone, Giordano, Minutolo (70′ Apicella And.), Delle Donne (76′ Melillo), Romeo A., Apicella Ale., Scannapieco M. A disposizione: Mugnani, D’Andrea, Vitale, Trivigno. Allenatore: Turco

ARBITRO: Favicchio di Nocera Inferiore

RETI: 28′ pt rig. Altimari, 22′ st De Luca, 31′ st Tabatabie

NOTE: Spettatori 100 circa.

 

(da www.salernoinweb.it)  –  7 ottobre 2017

 

Coppa Italia, 1° turno: Sporting Audax – Atletico Ve.Ca. 3-1

Inizia col piede giusto l’avventura della nuova Sporting Audax. La prima del sodalizio frutto della fusione tra l’Audax Salerno e lo Sporting Vietri sul Mare porta in dote al team del duo Abate-Manzione un secco tris ai neopromossi dell’Atletico Ve.Ca nel primo turno di Coppa Campania.

Mister Esposito si affida a Della Spada tra i pali, Riganti e Bevilacqua al centro, Caldarelli a destra e De Caro a sinistra. I due terzini saranno tra i più positivi e propositivi del match. In mediana accanto a capitan Abate si piazzano lo stopper Orilia con Curci mentre Gagliardi ed Orabona affiancano il redivivo De Angelis in avanti.

Dopo l’iniziale fase di studio, il tecnico locale è costretto a sostituire Riganti con Altimari, indietreggiando il raggio d’azione di Orilia. Sarà proprio il folletto vietrese ex Olympic ad aprire le marcature al termine di un’azione insistita. I battipagliesi provano a reagire con lanci lunghi a cambiare gioco per innescare gli esterni, Della Spada rischia di complicarsi la vita in disimpegno ma la retroguardia di casa tiene bene.

Nella ripresa ci provano Caragna e Delli Bovi per gli ospiti mentre Aragona ipnotizza Orabona lanciato a rete. Nel frattempo lo Sporting opera i primi cambi con De Luca in luogo di De Angelis (poi ci sarà spazio anche per Consalvo e Rodia). Dopo un goal annullato ad Orabona, ci pensa Altimari a trafiggere il portiere avversario in bella coordinazione dal vertice sinistro dell’area. I gialloneri non ci stanno ed accorciano con una prodezza balistica di Delli Bovi poi minacciano altre due volte dalla distanza Della Spada. Nel finale Orabona prima prende la traversa, poi deposita d’autorità in rete. Sul gong viene annullata la quarta rete salernitano-costiera per una dubbia posizione di fuorigioco di De Luca.

Chi ben comincia…

 

(da www.salernoinweb.it)